L’osteopatia in Europa

La figura dell'osteopata è riconosciuta all'estero?

alexandre-lallemand-Pcs3mOL14Sk-unsplash

La figura dell’osteopata è riconosciuta all’estero?

L’osteopatia è regolamentata in Gran Bretagna (dal 1993), Finlandia (1994), Lettonia-Estonia-Lituania (2001), Francia (2002), Svizzera (2002), Malta (2003), Islanda (2012), Portogallo (2015) e Danimarca (2018). 

Grazie al riconoscimento istituzionale, la figura dell’osteopata nei suddetti è un professionista sanitario il cui profilo professionale e l’ordinamento didattico sono descritti dalle leggi nazionali. 

Se conseguo la laurea in osteopatia all’estero, posso esercitare in Italia? 

No. Qualsiasi titolo accademico conseguito all’estero deve essere presentato al Ministero dell’Istruzione e della Ricerca per il riconoscimento. 

Vista l’assenza ad oggi della Laurea in Osteopatia, nessun titolo estero può essere automaticamente riconosciuto in Italia. 

Quali associazioni o scuole garantiscono il riconoscimento del titolo? 

L’appartenenza ad una determinata associazione o la formazione presso una determinata “scuola” non garantisce alcun canale preferenziale. 

Dott.ssa Clizia Cazzarolli – Responsabile Dipartimento Ricerca EOM Italia 

Categorie News
Group 227