fbpx

Morte in culla

Prevenzione SIDS: Nuove Linee Guida 2022 A.A.P.

Morti in culla

Dopo anni di studi ulteriori risorse si aggiungono per modificare e implementare le raccomandazioni destinate a ridurre la mortalità infantile da 0/12 mesi causata da eventi imprevisti e improvvisi come la conosciuta “MORTE IN  CULLA”.

Negli anni ’90 abbiamo assistito a una netta riduzione del rischio SIDS grazie alla divulgazione della campagna “Back to Sleep” modificata negli anni successivi con il termine di “Safe to sleep” che ha previsto l’implementazione delle raccomandazioni destinate a salvaguardare la vita dei bambini .

Ci sono diversi modi in cui è possibile ridurre il rischio di SIDS.

Conoscere la SIDS e il sonno sicuro per i bambini è importante per tutti gli  operatori sanitari, non solo per i genitori, nonni, zie, zii, baby-sitter, fornitori di servizi di assistenza all’infanzia e chiunque altro possa prendersi cura dei bambini .

Azioni semplici possono fare una grande differenza.

La promozione della prevenzione in questi anni è stata condotta da molti Paesi attraverso le Linee Guida dell’American Academy of Pediatrics che raccomanda  un ambiente di sonno sicuro per ridurre il rischio di tutte le morti legate al sonno (includendo: l’adozione della posizione supina, l’uso di una superficie di sonno semirigida e non inclinata, la condivisione della camera ma non dello stesso letto –  sconsigliando l’uso di biancheria da letto morbida e di fornire attenzione al pericolo di surriscaldamento. ) .

L’aggiornamento delle Linee Guida ha previsto importanti modifiche.

▶️ È possibile prendere visione delle linee guida sul sonno sicuro CLICCANDO QUI

    Il ruolo dell’osteopatia pediatrica

    L’osteopatia pediatrica è una pratica terapeutica preziosa nel contesto della prevenzione della sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS). Questo approccio infatti considera il bambino nella sua totalità, non solo trattando eventuali sintomi, ma cercando anche di individuare e correggere eventuali disfunzioni nel corpo che potrebbero contribuire a condizioni di salute precarie. Attraverso delicati e non invasivi trattamenti manuali, l’osteopatia pediatrica può favorire il corretto allineamento strutturale e il corretto funzionamento del sistema nervoso autonomo, che a sua volta può contribuire a migliorare la qualità del sonno e la respirazione del bambino. Questo approccio preventivo e globale può quindi ridurre significativamente il rischio di eventi tragici come la morte in culla, offrendo una prospettiva rassicurante per i genitori preoccupati.

    Sei un’ostetrica? Integra le tecniche osteopatiche nel tuo lavoro. Scopri l’Academy di Osteopatia Pediatrica.

    Leggi anche:

    Ostetricia e osteopatia

    Ossificazione e chiusura delle fontanelle craniche del neonato

    Lo sviluppo motorio del bambino, 6-9 mesi

    Il cranio nel neonato

    Osteopatia Pediatrica
    Group 227 Vuoi iniziare il tuo percorso con noi?