fbpx

L’ipossia ipobarica

L’ipossia ipobarica per il recupero delle lesioni muscolari

L’ipossia ipobarica

L’ipossia ipobarica è una condizione caratterizzata da un basso contenuto di ossigeno nell’aria, che si verifica tipicamente ad alte altitudini dove la pressione atmosferica è ridotta rispetto al livello del mare. Questo fenomeno è comunemente chiamato “ipossia da alta quota”.

Quando una persona si trova ad altitudini elevate, l’aria è meno densa e contiene meno molecole di ossigeno per unità di volume rispetto ai livelli del mare. Di conseguenza, il corpo può ricevere meno ossigeno durante la respirazione, il che può portare a una diminuzione dei livelli di ossigeno nel sangue, noto come ipossiemia.

Gli infortuni muscolari sono comuni nella popolazione attiva e sono la causa dell’abbandono della maggior parte dei giocatori dal mondo dello sport.

A seconda della gravità, il recupero della funzione muscolare può essere piuttosto lento e può richiedere un intervento chirurgico, farmaci e riabilitazione.

Un recente studio condotto dall’Università di Barcellona propone una strategia per migliorare e accelerare il recupero dagli infortuni muscolari: lo studio di Santocildes et al. (2023) è il primo a fornire prove scientifiche per un recupero più rapido ed efficace da infortuni muscolari attraverso l’esposizione intermittente a bassa disponibilità di ossigeno (ipossia) in una camera a bassa pressione barometrica (ipobarica) che simula condizioni geografiche di alta quota.

Le camere ipobariche sono utilizzate da tempo per migliorare la forma fisica negli sport ad alte prestazioni (alpinisti, scalatori, ecc.) e nei settori professionali (miniere ad alta quota, osservazione astronomica, controllo delle frontiere).

Le camere ipobariche sono strutture progettate per simulare le condizioni atmosferiche presenti ad altitudini elevate.

Il principio di funzionamento delle camere ipobariche si basa sulla riduzione della pressione atmosferica all’interno della camera per creare un ambiente simile a quello che si troverebbe ad alta quota. Questa riduzione della pressione atmosferica viene ottenuta rimuovendo una quantità controllata di aria dalla camera, il che simula l’effetto di salire a quote più elevate.

Durante l’addestramento in una camera ipobarica, le persone possono sperimentare i sintomi e gli effetti dell’ipossia ipobarica, come mancanza di respiro, mal di testa, vertigini e altri, senza doversi effettivamente spostare a quote elevate. Questo tipo di addestramento è utile per familiarizzare con i sintomi e le sensazioni associate all’alta quota e per apprendere le tecniche di gestione e di adattamento a tali condizioni.

Nelle condizioni di ipossia ipobarica, il corpo è esposto a un ambiente a bassa pressione atmosferica in cui le cellule assorbono meno ossigeno e generano una risposta fisiologica. Gli effetti benefici dell’esposizione intermittente all’ipossia sul corpo sono ben descritti, ma le sue potenziali applicazioni in biomedicina sono ancora in fase di studio.

Gli autori dello studio concludono suggerendo che l’intervento sull’ipossia ipobarica molto probabilmente sarebbe migliorato se combinato con attività di esercizi di forza e resistenza individualizzate.

Lo studio, effettuato con modelli animali, è stato pubblicato sul Journal of Physiology.

▶️ Per approfondire CLICCA QUI

Leggi anche:

Fatigue cancro correlata (CRFS)

Crioterapia

Le deviazioni del processo spinoso delle vertebre toraciche

Newsletter Epistrofeo

Vorresti rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità in ambito sanitario?

Iscrivi alla nostra nostra newsletter CLICCA QUI

Group 227 Vuoi iniziare il tuo percorso con noi?