News

FAQ COVID 19

21-10-2020

FAQ - Covid-19
domande e risposte

Si premette e sottolinea che i principi di prevenzione del contagio da Covid-19 da osservare così come anche comportamenti da seguire, informazioni o chiarimenti di carattere generale sono indicati nei siti internet del Ministero della Salute, del MIUR, dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e di altri siti istituzionali, in cui sono presenti pagine FAQ o altri documenti (es. Rapporti ISS COVID-19) a cui si chiede di fare riferimento.
Le seguenti risposte si riferiscono quindi alle procedure specifiche da osservare in tutte le sedi di EOM Italia:

 

L’attività pratica prevista per i mesi di novembre e dicembre 2020 si svolgerà come da programma?

 

Si, secondo le disposizioni del DPCM erogato in data 18 ottobre 2020, l’attività pratica presenziale è confermata. Eventuali variazioni saranno comunicate tempestivamente via mail singolarmente ad ogni studente.


Che documentazione devo presentare per accedere all’attività pratica?


Ogni giorno dovrà presentare l’autocertificazione invita dagli uffici EOM e consegnarla al docente assegnato nelle modalità indicate in precedenza.


Quali azioni devo intraprendere se manifesto sintomi compatibili con il COVID-19?


Se manifesta sintomi deve restare a casa e informare il medico di base.


Sono stato identificato come un “contatto stretto” di caso confermato di COVID-19, ma ho effettuato il tampone con esito negativo, posso partecipare all’attività pratica?


No, nel caso in cui si venga identificati come “contatto stretto” di caso confermato COVID-19, nessun test con esito negativo permette di essere esonerati dal sottoporsi ad un periodo di quarantena nei 14 giorni successivi alla data di esposizione oppure ad un periodo di quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno.

 

Non sono “contatto stretto” di caso confermato di COVID-19 posso partecipare all’attività pratica?


Si, nel caso in cui non sia “contatto stretto” di caso confermato di COVID-19 è possibile partecipare alle lezioni.


Sto frequentando il seminario e mi sento improvvisamente male, come devo comportarmi?


Se ciò accade durante la lezione, deve mantenere le distanze dalle altre persone (autoisolarsi), continuare ad indossare i DPI e informare il docente.
Dovrà ritornare al proprio domicilio al più presto possibile.
A seguire la invitiamo a contattare il proprio medico di base o in sua assenza l'Unità Speciali di Continuità Assistenziale o il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL per la valutazione clinica necessaria e l'eventuale prescrizione del test diagnostico.


Cosa devo fare se mi sento male al termine delle attività durante il corso?


Nel caso in cui si senta male al di fuori dell’orario di frequentazione delle lezioni, non deve recarsi in aula ma contattare il proprio medico di base o gli enti di cui sopra i quali forniranno le indicazioni più opportune.

 

Cosa devo fare se mi sento male i giorni successivi al corso?


Nel caso in cui si senta male i giorni successivi al corso, dovrà contattare il proprio medico di base o gli enti di cui sopra che forniranno le indicazioni più opportune.


Cosa accade se un compagno risulta positivo al COVID-19?


Quando uno studente risulta positivo al test per COVID-19, il Dipartimento di Prevenzione (ASL) notifica il caso e si avviano la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura nella sua parte interessata.
La Direzione di EOM Italia fornirà al Dipartimento di Prevenzione l’elenco dei compagni di classe nonché dei docenti e monitori del caso confermato che vi sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi.
I contatti stretti individuati dal Dipartimento di Prevenzione con le consuete attività di contact tracing saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato oppure in quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con effettuazione al decimo giorno di test antigenico o molecolare.
Il Dipartimento di Prevenzione deciderà la strategia più adatta circa eventuali screening al personale scolastico e agli alunni.


Quando posso rientrare in classe dopo essere risultato positivo al test per COVID-19?


Per il rientro in classe dovrà attendere la guarigione clinica (cioè la totale assenza di sintomi). La conferma di avvenuta guarigione prevede l’effettuazione di un test molecolare dopo assenza di sintomi per almeno 3 giorni. Se il test risulterà negativo la persona potrà definirsi guarita, altrimenti proseguirà l’isolamento.


In caso di diagnosi accertata di COVID-19 nei giorni successivi alla frequenza, devo avvisare EOM Italia?


Qualora avesse frequentato le attività nei 14 giorni precedenti l'inizio dei sintomi o l'effettuazione del tampone e la data d'inizio dell'isolamento, la preghiamo gentilmente di informare il prima possibile la Direzione EOM Italia. Il riferimento da comunicare all’ASL nel caso le venga richiesto durante il tracciamento dei contatti, è il dott. Andrea Turrina.


Dopo essere risultato positivo al al test per COVID-19, quando posso rientrare in aula?


Attualmente le indicazioni scientifiche prevedono l’effettuazione di un test molecolare dopo almeno 3 giorni di assenza di sintomatologia. Se il test avrà esito negativo il medico rilascerà l’attestazione di avvenuta guarigione con il nulla osta a rientrare in aula.


Terminato il periodo di quarantena, devo inviare qualche documento alla scuola?


No, fatto salvo l’autocertificazione come di consueto.


Potrò recuperare il seminario perso?


Si, i seminari potranno essere recuperati in qualsiasi sede EOM in Italia anche se non verrà effettuata l’iscrizione all’anno successivo.

 

Come ci si comporta in caso di patologie diverse da COVID-19?


In caso di patologie diverse da COVID-19, con test diagnostico negativo, il soggetto rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del medico.