fbpx

Giornata Mondiale della Fibromialgia

Comprendere e Affrontare la Fibromialgia

Fibromialgia

La fibromialgia è una condizione cronica caratterizzata da dolore diffuso e persistente, affaticamento e sensibilità aumentata ai punti dolenti. Non è chiaro esattamente cosa causi la fibromialgia, ma si ritiene che coinvolga un’alterazione nella modalità in cui il cervello e il sistema nervoso centrale elaborano i segnali di dolore, amplificandoli e rendendoli più intensi.

I sintomi della fibromialgia possono variare da persona a persona e includono dolore muscoloscheletrico diffuso, rigidità muscolare, affaticamento cronico, disturbi del sonno, difficoltà di concentrazione (noti come “nebbia cerebrale”) e sensibilità aumentata alle sensazioni come luce, suoni e odori. Questi sintomi possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita e sul benessere generale delle persone affette.

In Italia sono circa 2 milioni le persone affette da fibromialgia. Tale patologia occupa, per frequenza, il 2°-3° posto tra le malattie reumatiche.

La fibromialgia è stata a lungo una patologia invisibile, spesso non riconosciuta oppure minimizzata, nonostante nel 1992 sia stata inserita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nella Classificazione internazionale delle malattie e dei problemi correlati (International classification of diseases).

Detta anche sindrome fibromialgica (FMS, dall’inglese fibromyalgia syndrome), è una patologia cronica caratterizzata da dolore muscolo-scheletrico diffuso, disturbi del sonno, fatica cronica, alterazioni neurocognitive e molti altri sintomi, come la cefalea o la sindrome del colon irritabile.

Studi dimostrano che le persone affette da questo disturbo hanno una maggiore sensibilità al dolore. Studi di imaging cerebrale e altre ricerche hanno scoperto prove di segnali alterati nei percorsi neurali che trasmettono e ricevono dolore nelle persone con fibromialgia. Questi cambiamenti possono anche contribuire all’affaticamento, ai disturbi del sonno e ai problemi cognitivi sperimentati da molte persone affette da questo disturbo.

La Giornata mondiale della Fibromialgia nasce per far conoscere questa condizione: ogni 12 maggio l’impegno è quello di sensibilizzare e invitare a non sottovalutare una malattia che colpisce milioni di italiani, ma che tutt’oggi risulta difficilmente diagnosticabile.

▶️ Per approfondire CLICCA QUI

Leggi anche:

Il dolore spinale: l’efficacia della manipolazione spinale toracica in aggiunta all’esercizio sul dolore toracico

Dolore lombare: una delle cause più comuni di disabilità a livello globale

Resilienza e Low Back Pain

Newsletter Epistrofeo

Vorresti rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità in ambito sanitario?

Iscrivi alla nostra nostra newsletter CLICCA QUI

Group 227 Vuoi iniziare il tuo percorso con noi?