fbpx

Story di

Eleonora

Eleonora Veronese

La mia decisione di iscrivermi a fisioterapia è stata un momento cruciale nella mia vita. All’inizio, ho oscillato tra l’idea di medicina, ma con il tempo ho capito che la fisioterapia aveva un’essenza diversa, un legame unico con i pazienti che i medici spesso non hanno il privilegio di sperimentare.

Fin da giovane, lo sport è stato una parte fondamentale della mia vita. Ho ammirato i fisioterapisti nel loro lavoro instancabile, il modo in cui si prendevano cura e restituivano la gioia del movimento. Questa ammirazione è stata la spinta che mi ha portato a iscrivermi seriamente a questa facoltà. Ad essere sincera, non sono passata al primo tentativo, ma non mi sono arresa. L’anno successivo ho affrontato nuovamente l’esame di ammissione con determinazione, ottenendo finalmente il successo tanto desiderato.

I miei studi mi hanno portato a Padova, dove veniva sviluppata molto la parte relativa all’età evolutiva, ho iniziato infatti il mio percorso professionale presso la Nostra Famiglia, lavorando con bambini disabili. Quest’esperienza ha aperto i miei occhi a una varietà di sfide e mi ha insegnato la delicatezza necessaria nel trattamento dei pazienti più vulnerabili. Tuttavia, la vita mi ha portato a Vicenza, dove ho trovato un’opportunità che avrebbe cambiato radicalmente il corso della mia carriera.

Incontrare il Dott. Ugo Negrizzolo e un altro collega, entrambi studenti della scuola di osteopatia EOM, è stato un momento determinante. Vedere il loro approccio osteopatico e ascoltare le loro conversazioni professionali mi ha ispirato profondamente. Mi sono innamorata di questo mondo, soprattutto quando ho visto come trattavano la parte viscerale e uro ginecologica dei pazienti.

La passione per il trattamento del pavimento pelvico è cresciuta in me sempre di più, spingendomi a iscrivermi alla prima edizione del Master Universitario in Osteopatia nelle Disfunzioni Neuro Muscolo Scheletriche.

É stato un viaggio duro ma affascinante e soddisfacente.

Ho lavorato duramente, ho aperto uno studio a Torri di Quartesolo, (Vicenza) con un collega, e ho anche deciso di specializzarmi nel campo pediatrico.

Nel corso degli anni, ho superato molte sfide, compresa quella di diventare mamma durante il quinto anno di studi. Nonostante tutto, ho continuato a lavorare e a frequentare le lezioni, sostenuta dalla calorosa comunità dei colleghi e da un ambiente accogliente in classe.

Oggi, sono una monitrice, un mentore per gli altri studenti. Riprendere seminari, ripassare e condividere le esperienze con i colleghi è incredibilmente stimolante. L’ambiente familiare in cui mi trovo è prezioso e mi dà la forza di crescere ancora di più.

Consiglierei a chiunque voglia intraprendere questo percorso di avere una solida base di lavoro alle spalle. Mettere in pratica ciò che impari in aula è essenziale e fa davvero la differenza. Il mio sogno ora è diventare un punto di riferimento nella mia zona per il trattamento uro ginecologico, portando avanti la passione e l’impegno che mi hanno portato fin qui.

Questo viaggio emozionante è solo l’inizio di una carriera che mi permetterà di fare la differenza nella vita dei miei pazienti, un passo alla volta.

Leggi anche la storia di:

Gianluca

Serena

Cristina 

Group 227 Vuoi iniziare il tuo percorso con noi?